Parquet Gazzotti per il palazzo del '900Cliente: privato

Luogo: Torino

Progettista: Studioata

Lo studio di architettura Studioata ha eseguito la ristrutturazione di un appartamento situato all’ultimo piano (una sopraelevazione degli anni ’70) di un palazzo inizio ‘900 in centro Torino.
Prima dell’intervento la proprietà includeva anche un sottotetto fino ad ora disabitato e accessibile solo dall’esterno.

Nel tentativo di unificare i due differenti livelli in un unico spazio, è stato introdotto un volume a base quadrata che, oltre a diventare il contenitore di tutti i servizi (bagno, armadio e incasso della cucina), sostiene anche la scala per accedere alla zona notte.

Per questo progetto è stato scelto il parquet Gazzotti Extraresistent Acero Americano poichè lo spazio, per le dimensioni, gli affacci ed i punti luce, necessita di una superficie fortemente caratterizzata ed in grado di valorizzare le singole aree senza però comprometterne l’unità. “Questo parquet Gazzotti” – afferma il progettista – “si sposa bene anche con gli arredi più moderni, mentre l’acero americano, specie legnosa abbastanza chiara, crea un effetto di assonanza con le pareti bianche e invece contrasta con il rivestimento in MDF del cubo”. I problemi di umidità del sottofondo sono stati risolti grazie alla posa incollata su pannelli di truciolare anti umidità, separati dal basamento da un amterassino di materiale plastico.

“Il cliente è stato molto soddisfatto sia per i tempi rapidi della posa che per il piacevole effetto felpato nel camminamento”.

Questo sito usa cookies.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito web utilizza i cookie

Gent.le utente, questo sito utilizza cookie tecnici a noi riferibili e cookie di terze parti per assicurarti una migliore esperienza di navigazione ed effettuare comunicazioni e interazioni in linea con le tue preferenze. Se clicchi sul tasto “Accetto”, o prosegui la navigazione sul sito eseguendo qualunque operazione acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più e gestire le preferenze sui cookie, consulta la nostra “Cookie Policy” cliccando qui

Chiudi